I bianconeri affronteranno i francesi il 16 febbraio allo Stadium

Juve, dall'urna esce il Nantes, ma la vittoria con l'Inter riaccende il sogno scudetto

La squadra di Allegri, rilanciata dalla vittoria sui nerazzurri, punta a chiudere bene prima della pausa mondiale. Paredes e Mc Kennie verso il rientro

Sarà il Nantes l'avversario della Juve nei sedicesimi di Europa League: squadra da non sottovalutare ma l'urna è stata comunque benevola con i bianconeri che hanno così evitato Barcellona e Manchester United che si scontreranno tra di loro e Union Berlino e Ajax altre formazioni temibili nel lotto di quelle che potevano capitare sulla strada degli uomini di Allegri. Si inizierà il 16 febbraio con l'andata allo Stadium e chissà che a quella data la Juve non si sia rimessa in corsa anche per qualche traguardo prestigioso in Italia. La vittoria di ieri sera contro l'Inter, la prima contro una grande in questa stagione, ha riportato fiducia nell'ambiente. I recuperi di Bremer che ha giganteggiato al centro della difesa e di Chiesa che continua a crescere nella condizione fisica, hanno restituito ad Allegri una possibilità di scelta sconosciuta fino a poche settimane fa. E per gli ultimi due turni prima della sosta la coperta potrebbe allungarsi ulteriormente con i ritorni di Paredes e Mc Kennie. Contro Verona e Lazio la Juve ha il compito di incrementare il tesoretto di punti conquistato con quattro vittorie consecutive che l'ha portata a ridosso della zona Champions per poi iniziare a gennaio un campionato nuovo. E negli auspici del popolo bianconero anche diverso. 
Servizio di Stefano Tallia
Montaggio di Dario Fogu