Due stelle per la locanda del Sant'Uffizio e una al Ristorantino di Cesana

Stelle Michelin, Cannavacciuolo fa volare il Piemonte nell'Olimpo dei grandi chef

Villa Crespi conquista la terza stella

La 68 esima edizione delle stelle della guida Michelin premia il Piemonte. Diversi i riconoscimenti per la nostra regione. Un emozionatissimo Antonino Cannavacciuolo ha vinto l'Oscar della ristorazione col suo Villa Crespi di Orta San Giulio, in provincia di Novara. Entra così nell'Olimpo delle tre stelle Michelin e con lui tutto il Piemonte che già brillava sul podio più alto con Enrico Crippa e il suo piazza Duomo di Alba. A lui la stella che mancava, quella verde, per la sostenibilità ambientale. E poi due stelle a Gabriele Boffa per la sua Locanda del Sant'uffizio. Una stella, la prima, per a Martino Leone per il Ristorantino di Cesana. Delusione invece sotto la Mole, con un'unica sorpresa: il premio Sommelier 2023 a Stefano Quero del ristorante Condividere di Torino

Nel servizio, le interviste agli chef:  Antonino Cannavacciuolo,  Enrico Crippa,  Gabriele Boffa e Martino Leone e al sommelier Stefano Quero.

Montaggio di Dario Fogu