La città per tutti i gusti

La nuova Torino della domenica. Che ha voglia di esporre e di esporsi

Dalla Settimana dell'arte a CioccolaTò, dalla maratona al derby d'Italia: centro città affollato di turisti e luoghi appartati che riprendono vita. La Torino "bugia nen" è un ricordo del passato

Il cioccolato prende il testimone dalla maratona cittadina. L'attesa del derby d'Italia Juventus-Inter convive con la coda per una novità artistica. È la rinnovata Torino della domenica, apoteosi di una vocazione attrattiva a lungo inseguita e ora riflessa in mille identità.

Piazza San Carlo invasa per CioccolaTò è l'immagine che colpisce. Accanto a numeri meno scontati, come i 25mila visitatori nel bilancio conclusivo della mostra d'arte Flashback. E poi le conferme di Artissima (33mila visitatori), Paratissima (21mila) e The Others. E così ci si trova in una via Roma gorgogliante di folla, accanto a luoghi appartati, come l'Accademia di Liuteria piemontese, invasi dalle opere di artisti emergenti dietro a violini e chitarre.

Voglia di esporre e di esporsi. La Torino ritrosa e dal cuore metallico è di ieri. La prossima sfida, forse, sarà conservarsi un pizzico di austera eleganza. 
Offrirsi entusiasti alla folla, pur restando una città da scoprire.

Servizio di Martino Villosio, montaggio di Paolo Monchieri