I dati Gimbe. Senza bollettino giornaliero, monitoraggio solo sui vaccini

Covid, vaccinazioni in calo

Da una parte l'Ema, l'agenzia europea dei medicinali, fa il punto sui vaccini anticovid disponibili e aggiornati, booster compresi. Dall'altra la campagna vaccinale, in Italia, rallenta.

Dieci i vaccini disponibili in Europa per proteggersi dalle forme gravi di Covid. Ci sono i sei approvati nella prima fase della campagna vaccinale: quelli a mRna di Pfizer e Moderna, quelli a vettore virale di Jhonson e Johnson e di Astrazeneca, quello proteico di Novavax e il Valneva basato sul virus inattivato, poi si aggiungono le quattro versioni aggiornate e adattate contro omicron.
Vaccini che, complessivamente e con dosaggi differenti, possono coprire tutte le fasce di età della popolazione, dai sei mesi in su.
In Italia, però, la campagna vaccinale dà segni di rallentamento:  tra il 26 ottobre e il primo novembre sono stati 1339 i nuovi vaccinati rispetto ai 1470 della settimana precedente, quasi il 9% in meno. Meno 25% per le quarte dosi. Sono i dati della fondazione Gimbe, che continua il monitoraggio della campagna di vaccinazione, per la quale ci sono ancora dati aggiornati quotidianamente.