Esplorare i dati astronomici e rappresentarli attraverso il suono

Il suono dell'universo

La sonificazione, nuova frontiera della ricerca in campo astronomico, può rendere più accessibile una scienza che, fino ad oggi, è stata sopratutto visiva. Interpreta i dati astronomici e li trasforma in suoni

Ascoltare, oltre che vedere. Non suoni emessi direttamente dai corpi celesti, ma la rappresentazione dei dati che arrivano da satelliti e telescopi e che vengono elaborati e trasformati da appositi software. E' la sonificazione, che permette di esplorare in modo diverso i dati astronomici. Non è solo un modo diverso di fare ricerca, ma anche una chiave per cambiare l'approccio all'astronomia, che finora è stata considerata una scienza prettamente visiva.
L'intervista ad Anita Zanella, dell' Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)