Torino

Una stanza contro la violenza sulle donne

Tre classi di un liceo artistico torinese a fianco dei carabinieri contro la violenza sulle donne. Il progetto del Cottini di Torino, tra parole e immagini

Una stanza, proprio come un'aula di scuola, dove sentirsi al sicuro e discutere. Ma anche dove denunciare. 

Nelle caserme di Torino e provincia c'è un luogo dedicato a chi si sente vittima di violenza. Ci si può andare per chiedere aiuto, o consiglio. Anche in forma anonima.

Tre sezioni di studenti di quarta e di quinta dell'artistico torinese Cottini - 1100 studenti che provengono da 50 comuni -  hanno ideato il poster esposto nelle caserme e nei centri commerciali della città. 

Ecco come i ragazzi sono arrivati all'ideazione del manifesto.