La città che cambia

Il giardino del sole: un'area giochi davanti all'ospedale dei bambini

Un nuovo spazio verde per Torino: divertimento per i più piccoli e relax per i più grandi. A donarlo Adisco Piemonte e Federvolontari

Un nuovo giardino davanti all'ospedale dei bambini di Torino, il Regina Margherita. “Il giardino del sole”, uno spazio giochi, con altalene e scivoli,  per i più piccoli costato 300 mila euro, nato dal parternariato  tra pubblico e privato: 250 mila euro, infatti, sono stato finanziati dall'associazione Adisco, mentre 50 mila arrivano dall'associazione Federvolontari del Regina Margherita e del Sant'Anna. "Mia madre Maria Teresa - ha spiegato Francesca Lavazza - a cui è intitolato il giardino, è stata per più di 20 anni presidente regionale dell'Associazione Donatrici Italiane Sangue Cordone Ombelicale e ha cambiato il valore della cultura del dono e della collaborazione tra enti pubblici e privati. Oggi per la prima volta lavoriamo per il ripristino dell'area verde che diventa spazio pubblico e oasi tra le due aree ospedaliere. Speriamo che in questo parco possano muovere i primi passi bambini e ragazzi al di fuori del loro percorso di cura. Un luogo ricco di speranza e di prospettiva anche per le famiglie e il personale che lavora in queste strutture", aggiunge Lavazza.


Per Giovanni La Valle direttore Città della Salute e della Scienza di Torino si tratta di uno spazio non solo bello, "ma utile sia per i pazienti che per i parenti ma anche per i cittadini che possono trovare area attrezzata per vivere momento rilassamento". Al taglio del nastro erano presenti oltre all'assessore Francesco Tresso, il sindaco Stefano Lo Russo e il presidente della Regione Alberto Cirio. Lo Russo: "E' una bellissima realtà che sarà al servizio di
bambine e bambini, della città - ha detto il sindaco - Un ottimo rapporto di partnernariato tra pubblico e privato davanti all'ospedale, in uno spazio dedicato di grande qualità urbana. E' davvero un modello di collaborazione tra istituzione, che va nell'ottica dell'interesse della città e dei più piccoli"."L'inaugurazione di oggi è la dimostrazione di come questo sia un centro di eccellenza - sottolinea Cirio -. Qui c'è la generosità di una famiglia come la Lavazza ma anche una fondazione che nasce da un padre che vista l'eccellenza che ha salvato la vita a un suo caro ha sentito di dover donare qualcosa". 

Nel servizio, le interviste a: Edoardo Casolari (presidente Federvolontari); Francesca Lavazza (Presidente Adisco Sez. Piemonte); Franca Fagioli (direttrice dipartimento pediatrico Ospedale Regina Margherita).



Montaggio di Alessandro Mancuso