Doha

I panda giganti come simbolo della svolta "green" del Qatar

Il piccolo paese che deve la sua grande ricchezza al petrolio presenta la sua nuova "panda house". Ospite una coppia di questa specie in arrivo dalla Cina. Iniziativa frutto della cooperazione tra i due paesi. Tgr Leonardo.

Per qualcuno e' new deal, un nuovo corso, per altri green wash, ripulirsi col "verde". L'ecologismo del Qatar, piccolo paese primo in ricchezza al mondo grazie a petrolio e gas, ha due nuovi simboli: sono Suha-il e Soraya, due panda giganti inquilini della "panda house" inaugurata a cinquanta chilometri da Doha. Ci vivranno per 15 anni. La coppia ha nursery, aree per gioco, attività sportiva, ristorazione e una zona per le cure. Tutto con aria condizionata. Il bamboo e le frittelle cinesi per il loro nutrimento arrivano direttamente dal Sichuan. La panda house è frutto dell'accordo di cooperazione fra Cina e Qatar nel 2020 sulla protezione dei panda e la biodiversità dei due paesi.