La Juve prova a ripartire. Ritorno alla Continassa

Primo allenamento per un gruppo ristretto di giocatori dopo le dimissioni del vertici del club. Gli auguri della società ad Andrea Agnelli


servizio di Davide Lessi
montaggio di Giulia Parenti

La Juve prova a ripartire. Una settimana dopo le dimissioni dei vertici del club riprendono oggi gli allenamenti alla Continassa. Massimiliano Allegri, sempre più saldo al suo posto, ha dato appuntamento questo pomeriggio ai suoi. Un gruppo ristretto, visto che non ci saranno gli 11 giocatori impegnati nei mondiali. Ancora qualche giorno di vacanza per quelli già eliminati: i serbi Vlahovic e Kostic, lo statunitense McKennie e i polacchi Szczęsny e Milik.

Ma non è un giorno qualsiasi in casa Juve. Proprio oggi compie 47 anni il presidente dimissionario Andrea Agnelli. E la società gli dedica un messaggio di ringraziamento per le vittorie di questi anni. "Mentre si sfogliano le pagine dei giornali - si legge nella nota - si rischiano di perdere di vista altre pagine, quelle dei libri di storia". Un messaggio che si conclude con l'invito a "non disperdere la lezione" del presidente.

Che la Juve non abbia nessuna intenzione di scaricare i suoi vertici lo si capisce anche da un secondo documento pubblicato sul sito ufficiale in queste ore: la relazione finanziaria annuale al 30 giugno 2022. Dove si traccia quella che sarà la linea difensiva del club: "I rilievi delle società di revisione - si spiega  - si basano su interpretazioni e applicazioni di regole contabili che Juventus non condivide". Dal Continassa alla controffensiva legale: la Juve prova a ripartire.