In campo il 4 gennaio

Torino e Juventus, dopo il Mondiale torna il campionato

I bianconeri, in apprensione per Gianluca Vialli, allungano in vetta ai club con più tesserati Campioni del Mondo I granata ripartono da Nikola Vlasic e dal mercato

Archiviato il Mondiale per Juventus e Torino è arrivato il momento di concentrarsi sulla ripresa del campionato. Nel fragore dell'inchiesta Prisma che ha portato allo scioglimento del CdA ed all'addio di Andrea Agnelli i bianconeri hanno trovato un motivo per sorridere, per rivendicare il proprio ruolo di prestigio nel mondo del calcio. Con Angel Di Maria e Leandro Paredes, apparsi scintillanti e determinanti nella finale vinta contro la Francia, sono 27 i giocatori che hanno conquistato una Coppa del Mondo da tesserati della Vecchia Signora. Mai nessuno come i bianconeri. Il Bayern Monaco, secondo, è fermo a 24. Da qui si riparte in Campionato il 4 gennaio in casa della Cremonese, una partita che assume un significato molto particolare. A Cremona è nato il Capitano dell'ultima Champions League, Gianluca Vialli, ricoverato nelle scorse ore a Londra per gli effetti del tumore al pancreas che l'ha colpito nel 2017.

Il Torino dopo il ritiro in spagna ha ripreso la preparazione al Filadelfia. L'attesa è tutta per Nikola Vlasic, protagonista nella Croazia terza in Qatar. Il suo arrivo in città è previsto per la fine del mese. Intanto si lavora per il ritorno in campo in campionato il 4 gennaio alle 12.30 in casa contro il fanalino di coda Hellas Verona, ultima squadra di Ivan Juric prima dell'approdo in granata. Iniziano le prime voci di mercato: si guarda con interesse in casa Bari per l'italo marocchino Walid Cheddira mentre Tonny Sanabria in un'intervista ha respinto le voci di un addio: "Sono con la testa sul Toro al 100 per cento". 
 

Servizio di Maghdi Abo Abia, montaggio di Tiziano Bosco.