Torino

Con i senza tetto nella tenda dei frati a Porta Nuova

I religiosi hanno allestito davanti alla stazione, insieme alla mensa dei poveri, una tenda nella quale portano la magia del Natale a chi ha perso tutto e vive per strada

Perdi il lavoro, ti separi, la famiglia non può aiutarti o ti abbandona. E' un attimo ritrovarsi a vivere per strada. E' successo ad anziani, giovani, coppie, famiglie intere. Non possono più permettersi un tetto sulla testa oltre 2500 persone nella sola Torino, secondo le stime del comune. E con la crisi economica e relazionale che avanza, i senza fissa dimora aumentano di giorno in giorno. solitudine e aspettative negate gli unici compagni di vita 
Ognuno con la sua storia che meriterebbe di essere ascoltata. Ma per Natale c'è chi ha acceso una luce sugli invisibili. A porta Nuova, in una tenda, la Comunità dei Frati Minori francescani del Convento Sant'Antonio da Padova di Torino e i volontari della Mensa Poveri Sant'Antonio. Fino alle due di questa notte tutti i cittadini sono invitati a donare quanto di più importante è per chiunque: la considerazione.

Intervista a Fra Davide Ferla, convento Sant'Antonio da Padova e agli ospiti della tenda di solidarietà