#Umanotecnologico

L'esperto di intelligenza artificiale: "Alcuni modelli non distinguono il falso dal vero"

Parla Antonio Lieto, ricercatore all'Università di Torino: "L'intelligenza artificiale mostra i suoi limiti soprattutto quando deve gestire frasi negative o sequenze temporali"

Nel 1989, al centro ricerche Cselt di Torino, si lavorava già con l'intelligenza artificiale. I computer erano in grado di capire le domande e di dare delle risposte. Trentatre anni dopo, i modelli sono molto più complessi ed efficienti. Eppure, ancora adesso i limiti di questi modelli linguistici sono molto pesanti. 

Nel servizio, l'intervista ad Antonio Lieto, ricercatore dell'università di Torino ed autore del volume “Cognitive Design for Artificial Minds”.

Montaggio di Tiziano Bosco