Se il robot diventa un compagno di classe

Nel cuneese una scuola media lo ha adottato: i ragazzi sono i suoi maestri. Così studiano e imparano a programmare allo stesso tempo

In una scuola del cuneese, la Oderda-Perotti di Carrù, i ragazzi hanno un robot in classe. Si chiama social-robot. Lo ha ideato una società di Napoli, la Protom, che lo sta sperimentando in 5 scuole d'Italia con l'ausilio dell'Università Federico II. Bob - così lo hanno chiamato - è diventato più che un insegnante un nuovo compagno di classe, al quale i ragazzi devono insegnare le cose che sanno. E per farlo devono prima imparare la lezione e poi imparare a programmare. E così la tecnologia diventa un efficace strumento pedagogico.

Nel servizio, l'intervista all'insegnante Enrico Rinaldi.