Un accordo siglato tra Prefettura, Rete Ferroviaria e sindacati

Protocollo legalità: lotta all'infiltrazione mafiosa nei cantieri Tav

Il tracciamento dei flussi di manodopera fra le attività previste nell'intesa

Firmato in Prefettura a Torino il protocollo di legalità per la realizzazione dell'opera "Linea Torino-Bussoleno" tra il Prefetto Raffaele Ruberto, l'Ispettoratato territoriale del Lavoro e le organizzazioni sindacali. Un documento importante per prevenire e contrastare le infiltrazioni della criminalità nelle gare per la realizzazione dell'opera. 

La Tav fa gola all'ndrangheta. Una certezza giudiziaria e storica e una preoccupazione che unisce tutti. Servono strumenti preventivi per sorvegliare il giro di affari degli appalti e subappalti, dei cantieri, della manodopera, dei trasporti, dello smaltimento rifiuti

L'intesa prevede un'apposita banca dati per il monitoraggio dei soggetti che prendono parte alla realizzazione dell'opera, nelle file dei quali, si può nascondere la criminalità,  che oggi ha un volto nuovo, più subdolo.

Tra le verifiche antimafia, sono previsti una serie di controlli rafforzati su quelle attività considerate ad alto rischio infiltrazione.

Servizio di Silvia Bacci, montaggio di Tiziana Samorì, intervista al prefetto di Torino, Raffaele Ruberto