Giovani

Formazione professionale, le nuove leve degli Artigianelli

Dopo le scuole secondarie di primo grado molti ragazzi scelgono corsi per imparare un mestiere e debuttare nel mondo del lavoro con uno stage. Le storie di Zorka, parrucchiera, e Chadi, barman

Al Centro servizi formativi “Artigianelli” di Torino ci sono ragazzi pronti a raccogliere la sfida del mondo del lavoro. Come Zorka: “Appena uscita dalla terza media ero molto indecisa su cosa fare. Fin da piccola mi attraeva il mondo della bellezza, e così ho deciso di fare da subito un corso di parrucchiera”. Chadi, anche lui, ha scoperto la sua vocazione molto presto: “Mi piaceva l'idea di stare al contatto con il pubblico, di conoscere persone importanti… per questo ho scelto di specializzarmi nel settore della ristorazione, soprattutto nella sala bar”.

Storie di tenacia

Ragazzi che hanno trovato la loro strada nella formazione professionale, e che hanno già debuttato nel mondo del lavoro con il primo stage. “Lavorare e vedere che le clienti uscivano dal parrucchiere soddisfatte è stato per me una fonte di grande orgoglio”, dice Zorka. E se ci sono titubanze, la pratica è fondamentale: “All'inizio ero molto ansioso, ma poi il mio maestro-barman mi ha dato la carica e la fiducia in me stesso”, aggiunge Chadi. “Cosa penso della formazione professionale? Lo rifarei mille volte. Ognuno di noi ha le sue attitudini e la sua vocazione”, dice Zorka. E Chadi: “Qui ti insegnano che tutti ce la possiamo fare”.