"Niente neve a Torino, ma cumuli di rifiuti"

Le immagini che ci inviate dal territorio con le segnalazioni al numero Whatsapp 3316556947

“Niente neve ma cumuli di rifiuti. Chiederei all'Amiat se i loro operatori sono pagati solo per cambiare i sacchetti dentro i cestini - scrive Alessandra - o se è anche loro competenza pulire sotto i cestini. La foto è stata scattata a Torino, giardinetti Faà di Bruno, via Le Chiuse. Ecco uno dei tanti esempi di cestino con sacchetto svuotato e sostituito - continua la telespettatrice - ma serve a poco se il marciapiede sottostante rimane pieno di rifiuti da almeno una settimana”.

Ancora rifiuti che in questo caso ostruiscono addirittura il passaggio. Torino, Borgo Vittoria, via Roccavione angolo corso Grosseto. Il telespettatore punta l'obiettivo su un tratto di strada, dove, spiega, non è possibile neanche camminare perché c'è una montagna di immondizia. Cala il senso civico, la chiosa, e cresce il degrado.

Chiudiamo con due opere, una della natura e una umana. Partiamo da "gelo su cemento," come intitola questa foto l'autore. "Arabeschi disegnati direttamente dalla natura, succede a Pancalieri", ci scrive. 300 metri quadrati di pavimento che sembrano davvero decorati dall'estro di una mano misteriosa.

Mentre da San Maurizio Canavese ci arriva l'albero di Natale allestito dalla Rete delle donne. Una danza di colori per vivacizzare l'attenzione sulla battaglia che l'associazione porta avanti contro la discriminazione e la violenza di genere.