Festività

Il Natale di Betlemme è illuminato da luci torinesi

E' stato illuminato l'albero della città con energia da fonti rinnovabili grazie ad un progetto con Città di Torino e Politecnico

Si accende il grande albero nella piazza della Mangiatoia a Betlemme, davanti alla basilica costruita sopra la grotta dove secondo la tradizione è nato Gesù Bambino.

Migliaia di persone in piazza per questa che è una celebrazione religiosa ma anche una grande festa. Betlemme vive di turismo religioso. Sono arrivati in migliaia seguendo la via della Stella, la via che percorsero i Re Magi e i pastori seguendo la stella cometa per adorare Gesù Bambino.

E c’è molta Italia in queste luci che illuminano la città del primo Natale: l’illuminazione viene fornita da fonti energetiche rinnovabili allestite con la cooperazione italiana e il contributo di Città di Torino e Politecnico.

“E’ una importante realizzazione – spiega il sindaco di Torino Stefano Lorusso – resa possibile dal nostro ministero degli Esteri e dalla cooperazione attraverso la Città di Torino e la municipalità di Betlemme. Si tratta di rendere più sostenibile il consumo energetico di Betlemme ed è davvero una bellissima esperienza di cooperazione internazionale. La modalità è davvero unica al momento ma speriamo di poterla far crescere per rendere sostenibile il consumo energetico di questo territorio così tanto in difficoltà”.

Servizio di Giancarlo Giojelli.

Intervista a Stefano Lorusso, sindaco di Torino.