Entro Natale sarà ufficializzato il direttore artistico del 2023

Promossi e bocciati del TFF: Sale piene, belle le masterclass ma caos biglietterie

Dopo due anni di pandemia il Torino film festival tra documentari e lungometraggi inediti diretto da Steve della Casa ritrova il suo pubblico

 Da una parte la gioia di tornare al cinema dimenticandosi o quasi le limitazioni degli ultimi due anni dall'altra però  non è piaciuta la gestione delle biglietterie.  Ecco quel che è stato promosso e bocciato  al Tff numero 40 dal popolo dei cinefili. Non le  grandi sale del Reposi quest'anno  ma tra Greenwich, Massimo e Romano diverse volte il tutto esaurito. Poi ci sono stati i film  tra quelli in concorso e no, oltre 170 in totale, ma anche incontri e masterclass. A sottolinearlo un veterano come Enrico Verra tra i coordinatori  dell'Aiace, l'Associazione Italiana Amici del Cinema d'Essai.

Arrivederci al prossimo anno dunque. Entro natale sarà ufficializzato il direttore artistico  per il 2023. con ogni probabilità sarà un Steve della Casa bis.

 

Servizio di Elisabetta Terigi

Montaggio di Tiziana Samorì