In crescita anche i furti d'acqua

Aumentano gli incendi dolosi e i bocconi avvelenati in parchi e strade

Su oltre 47 mila controlli dei carabinieri forestali molti quelli legati alle nuove urgenze imposte dalla siccità

Cambia il clima, e i reati si adeguano. In Piemonte, sugli oltre 47 mila controlli dei carabinieri forestali nel 2022, molti quelli legati alle nuove urgenze imposte dalla siccità: incendi, in inverno e in estate, e furti d'acqua.

Si sono verificati 387 incendi innescati dall'uomo, 76 persone sono state denunciate. Molte sanzioni per negligenza, pericolosa con una vegetazione sempre più secca.

Altra peculiarità amara del 2022: tanti bocconi avvelenati sul territorio.

Nel servizio, l'intervista al generale Benito Castiglia - comandante  regionale carabinieri forestali