Il paese in festa

L'11 e 12 febbraio torna il Carnevale di Crescentino

Dopo due anni di stop, tornano il Conte, la Regina e il suono di pifferi e tamburi. Secondo la leggenda, ricordo di un'antica rivolta, nel XVI secolo, contro le angherie del padrone di turno

Eccoli, freschi di nomina, il Conte e la Regina, protagonisti del prossimo Carnevale di Crescentino. Dopo due anni di sospensione, quest'anno i 10 rioni del paese tornano a sfidarsi al suono dei pifferi e dei tamburi.

Storia e leggenda

Un signorotto e una popolana che nel Cinquecento liberano il borgo dalle angherie del suo padrone. Radici solide tra storia e leggenda, che affondano nella tradizione e che celebrano l'identità del paese fin dagli anni '20 del secolo scorso. L'11 e il 12 febbraio sfileranno nelle vie del paese i carri, gli alfieri in costume d'epoca e i gonfaloni dei rioni. Per ricordare, oggi come allora, una storia di rinascita. Per ritrovarsi insieme finalmente, dopo gli anni tristi della pandemia.