La Bertram Tortona archivia un ottimo 2022

Derthona, la favola del basket della provincia piemontese

Terzo posto con 16 punti per i tortonesi dietro alle due favorite Bologna e Milano e aspetta la crescita di alcuni giocatori per sorprendere ancora

La fiaba del Derthona basket, unica squadra non di capoluogo di provincia in serie A1, continua, all'inizio sembrava un trionfo assoluto con 5 vittorie consecutive, primo posto voci di rivelazione in gara per lo scudetto, poi la sconfitta di misura a brindisi e quella di Brescia, poi altre tre vittorie, una sconfitta di misura a Sassari ed infine l'amaro inaspettato Santo Stefano con la sconfitta contro il Treviso che sta al penultimo posto in classifica.

Però della favola della provincia che va c'è tutto il canovaccio, un grande gruppo industriale alle spalle che ha messo 20 milioni per la squadra e per la costruzione dell'impianto, e quest'anno si mette sotto canestro l'attesa consacrazione di Daum e Macura e la crescita di Leo Candi acquistato dopo una annata stoppata dagli infortuni.

Quindi per ora la squadra di coach Ramondino non delude, anzi promette happy end appunto da favola, con il suo terzo posto a 16 punti, a 6 lunghezze dal Bologna e a 4 da Milano le due favorite, da anni, per lo scudetto. Qualche nota stonata a fine settembre c'era stata con la sconfitta 83 a 84 in casa con il Sassari nella semifinale di supercoppa. Comunque 967 punti contro contro 890 subiti, dicono che è una squadra coi numeri. Da confermare domani, tredicesima giornata a Varese che sta al sesto posto ed è una squadra da tenere d'occhio per i playoff.