Inaugurati a Porta Nuova i nuovi treni Rock

Progettati con tecnologie di ultima generazione, permetteranno di ridurre i consumi del 30% rispetto ai treni precedenti e sono composti per il 97% di materiali riciclabili

Permetteranno di ridurre i consumi del 30% rispetto ai treni precedenti, accompagnando da domani i viaggiatori sulle linee Torino-Milano e Asti-Milano.

Presentati i due nuovi treni Rock  in stazione a Porta Nuova,  si aggiungono ai 9  pop monopiano messi in servizio nel 2021 e al primo rock del mese scorso.

Con loro continua il programma di ammodernamento già iniziato a gennaio 2021 che alla fine dei tre anni conterà 71  treni (38 rock e 33 pop), una ventina tra mono e bipiano solo quest'anno, per un investimento complessivo di quasi un miliardo di euro.

In particolare il piano prevede 38 treni (29 Rock e 9 Pop) per il Contratto del Servizio Ferroviario Metropolitano e 33 (9 Rock e 24 Pop) secondo il nuovo Contratto del Servizio Ferroviario Regionale.

A regime, l'entrata in servizio dei 71 nuovi treni  permetterà di ridurre drasticamente l'età media dei mezzi del Regionale di Trenitalia in Piemonte che passerà dagli attuali 26,7 anni a 14,3 anni e sulle linee del Servizio Ferroviario Metropolitano l’età media sarà di soli 3 anni e mezzo. 


Per il Comis, il coordinamento che riunisce le associazioni dei pendolari piemontesi, l'arrivo dei nuovi treni è positivo per lo svecchiamento del parco rotabile a patto di garantire servizi adeguati all'esigenza dell'utenza. Il contratto attuale purtroppo non ha ristabilito il servizio pre covid, che anzi è ancora ridotto rispetto al 2019. Da Torino per esempio dopo le 20.55 non ci sono più collegamenti verso Milano. Inoltre, attualmente il numero dei posti a sedere della maggior parte dei treni che fanno la tratta Torino-Milano è di  840 posti per 11 carrozze, mentre i treni nuovi prevedono 600 sedute per 8 carrozze. In futuro potranno essere uniti e quindi arrivare a coprire le necessità della tratta con maggiori posti a sedere.

Tra le novità per il 2023 a settembre è prevista l'apertura della Casale Mortara e della Asti Alba, verranno replicati i servizi di collegamento estivi tra torino basso piemonte e riviera romagnola.

I treni

Rock è un treno regionale a doppio piano: può ospitare fino a oltre 1.000 persone (circa 600 sedute) e raggiungere i 160 km/h di velocità massima. I vagoni sono attrezzati con portabagagli e portabici, distribuiti lungo tutto il treno, e sono dotati di punti di ricarica per e-bike o monopattini elettrici. Le poltrone sono provviste di prese di corrente e usb e la climatizzazione interna si autoregola. A bordo treno anche un’area family, e nelle toilette, fasciatoi e porte-enfant. 

A bordo ci sono 50 videocamere a circuito chiuso in ogni carrozza con riprese live e 38 monitor, di dimensioni doppie rispetto al passato, a beneficio dei viaggiatori.

Postazioni per i diversamente abili collocate nelle immediate vicinanze delle porte di accesso e dei servizi igienici permettono di ridurre al minimo gli spostamenti all’interno del treno.

Nel servizio, le interviste a Marco Della Monica, direttore regionale Trenitalia Piemonte e a Marco Gabusi, Assessore regionale ai Trasporti.