Tgr Leonardo

La stella che racconta l'universo

Trovata nella Via Lattea una stella molto antica, di seconda generazione, che fa parte di un sistema binario. Cos'è e perché è importante l'archeologia stellare.

E' una stella antica, che può parlarci della storia dell'universo. Fa parte di un sistema binario, ma la sua compagna non ne ha influenzato la composizione. Un puntino nella Via Lattea, ma davvero particolare. Si pensa sia una stella antica, di seconda generazione, perché grazie allo spettrografo Espresso del VLT dell'Eso, in Cile, è stato scoperto che ha un basso contenuto di ferro, circa un milionesimo del sole, e un alto contenuto in carbonio. La stella era stata già vista dalla missione Gaia, il satellite osservatorio dell'Esa. Un catalogo enorme che può contribuire alla cosiddetta archeologia stellare, con cui si cerca di capire il "prima". Studiare qualcosa di così lontano serve anche a capire il nostro mondo. Interviste a Stefania Salvadori (Fisica e Astronomia - Università di Firenze) e Elena Pancino (Osservatorio Astrofisico Inaf di Arcetri).