Serie A

Tegola Toro, lesione al collaterale per Lazaro. Scudetto, la Juve torna a crederci

I granata guardano alla Coppa Italia e provano ad archiviare la delusione rimediata a Salerno. I bianconeri verso il Napoli

Archiviato il turno di campionato, tutte le attenzioni sono puntate sugli ottavi di Coppa Italia con il Toro che tenta l'impresa a San Siro contro il Milan. Per i granata, sempre più lontani dalle posizioni che valgono la qualificazione in Europa League, la coppa rappresenta un'opportunità per dare sapore a una stagione che rischia i di scivolare nell'anonimato. Anche per questo Juric pare intenzionato a schierare la formazione migliore concedendo poco spazio al turn-over: probabile quindi che in avanti giochi il tridente più affidabile con Miranchuk e Vlasic alle spalle di Sanabria. Un'assenza forzata sarà quella di Lazaro: la risonanza effettuata oggi ha evidenziato una lesione al legamento del ginocchio destro, rischia uno stop di tre mesi e per i granata è una brutta tegola per un giocatore che stava conquistando uno spazio importante. 

La Juve inizierà invece domani il suo percorso di avvicinamento al big-match di venerdì sera al Maradona contro il Napoli, la partita che può riaprire i destini dello scudetto. Allegri non recupererà nessuno dei lungodegenti, ma può contare su una ritrovata compattezza della squadra che gli ha permesso di infilare ottto vittorie di fila. La nona pare la più difficile, ma la Juve non vuol rinunciare a cambiare la storia di questo campionato.