Solo con l'ingresso di Sanabria la squadra è stata più pericolosa

Toro, per l'Europa serve un vero "nueve"

Nella partita con il Verona, fallito l'esperimento di Vlasic punta centrale. Per salire in classifica ai granata serve una punta di ruolo

Se l'obiettivo era quello di verificare ancora una volta la possibilità di giocare senza una punta di ruolo, la risposta del campo è stata una bocciatura inequivocabile. Con Vlasic sacrificato nella posizione di attaccante centrale, il Toro ha perso imprevedibilità nelle giocate offensive e i soli pericoli per la porta veronese sono arrivati con conclusioni dalla distanza come quella che ha permesso a Miranchuk di agguantare il pareggio. Un errore di valutazione che Juric nel dopo gara ha però fatto fatica ad ammettere. 
Sta di fatto che solo con l'ingresso di Sanabria dopo un'ora di gioco la squadra ha aumentato il suo tasso di pericolosità avvicinandosi con più insistenza alla porta avversaria. Un tema che riporta al centro dell'attenzione le mosse di mercato granata. Con Pellegri spesso fuori causa per in suoi ricorrenti problemi fisici, se non vuol abbandonare ogni ambizione europea il Toro ha bisogno di un attaccante di ruolo che raccolga l'eredità lasciata da Belotti. Solo un paio di giorni fa Juric ha individuato nella mediana le principali lacune della sua squadra: la prima partita dopo la sosta ha indicato che è necessario guardare anche altrove. 
Servizio di Stefano Tallia
Montaggio Giancarlo Sanabria