#PassatoFuturo

A Torino la squadra delle badanti: "Grazie al calcio siamo una famiglia"

Il Parco Dora diventa all'occorrenza un campo di allenamento per ospitare le donne della selezione peruviana di calcio femminile

Nelly Guia ha 46 anni. E ha due ruoli nella vita: badante e poi, appena indossa gli scarpini, difensore centrale. E' lei una delle anime della selezione peruviana di calcio femminile Torino. Una quindicina di donne che si sono ritrovate a correre dietro a una passione, come ci racconta la loro capitana.

Una squadra che sa essere tale anche fuori dagli allenamenti e della partite. Amiche prima che compagne di maglia. Ma la necessità più grande, specialmente in inverno, è quella di un campo dove allenarsi.

Se la squadra c'è, parte del merito va a Balon Mundial, l'associazione che ogni anno organizza la Coppa del mondo delle culture, con oltre 25 Paesi del mondo rappresentati.

L'altro miracolo è che quello della creazione di una rete di relazioni, fondamentale per queste donne. Una cosa bellissima. Più forte delle intemperie stagionali e capace di sorridere alla vita, così.

Interviste a: Cruz Nelly Guia Tijero, badante e giocatrice; Lourdes Jacqurline, badante e capitana; Tommaso Pozzato, presidente Balon Mundial.