Venezia

Emergenza granchio blu in laguna, parla il biologo

I primi a lanciare l'allarme sono stati i pescatori: hanno visto scomparire prodotto e guadagno. Azzerate le coltivazioni di vongole e cozze, ora si registrano danni alla pesca. Con un biologo proviamo a misurare l'entità del fenomeno.

In giro per la laguna nord di Venezia alla scoperta del granchio blu, accompagnati dal biologo marino Raoul Lazzarini dell'Università di Padova che ha potuto studiare il primo ciclo completo di questo invasore. E sono certi numeri a dare la misura di un'emergenza senza fine.

Una specie onnivora

Dalle coste atlantiche degli Stati-Uniti d'America alle acque marine e lagunari dell'Adriatico dove dall'estate scorsa è esplosa l'invasione. Specie invasiva e aliena che mette a rischio l'equilibrio ecologico. Perchè il granchio blu è onnivoro.

Non ha veri competitor

Possibili antagonisti il branzino e l'ibis, ma solo quando il granchio è piccolo. Di fatto, il granchio blu non ha competitor. E anche per il turismo il problema è serio.

Nel servizio l'intervista a Raoul Lazzarini, biologo marino dell'Università di Padova