Mille colori e sfumature, i tulipani del castello di Pralormo danno spettacolo

24esima edizione per Messer Tulipano, l'iniziativa nata nel 2000 per dare nuova vita alla tenuta che sormonta il paese. Tra natura e biodiversità

Come pennellate sulla tela, i tulipani del castello di Pralormo colorano questo lunedì di Pasquetta, annunciando finalmente l'arrivo della primavera. 130mila fiori di ogni varietà e sfumatura. Edizione numero 24 per Messer Tulipano, l'iniziativa ideata dalla contessa di Pralormo per mantenere viva la tenuta di famiglia. “Ho dato la priorità a certi tulipani un po' rari. I visitatori vedranno così screziature diverse, delle altezze diverse”, spiega la contessa Consolata Beraudo. "Io voglio suscitare delle emozioni nel visitatore, che poi è quello che ha sempre fatto nei secoli il castello".

Il tema collaterale di quest'anno è la carta, a cui è dedicata una mostra nell'orangerie. Amore per la natura, bellezza ma anche sensibilizzazione sulla biodiversità insieme agli esperti del centro di recupero ricci “La Ninna”. “Libereremo alcuni ricci qui nel parco quando finirà l'evento”, chiarisce il presidente del centro Massimo Vacchetta. "Poi li monitoreremo per vedere se si adattano alla natura". Per visitare il parco, che ogni anno attira migliaia di visitatori, c'è tempo fino al primo maggio.

Interviste:
Consolata Beraudo, contessa di Pralormo
Massimo Vacchetta, presidente Centro recupero ricci "La Ninna"