Fino al 21 aprile

L'amore e la sofferenza di Medea nella tragedia di Euripide secondo Leonardo Lidi

I sentimenti di una donna ferita e abbandonata che per disperazione arriva a uccidere i propri figli. Una produzione del Teatro Stabile di Torino in prima nazionale. Nel ruolo della protagonista Orietta Notari

Il dramma di una donna sola,  tradita dall'uomo per cui ha sacrificato tutta la sua esistenza. Questa l'essenza della Medea di Euripide che vale la pena riscoprire oggi secondo Leonardo Lidi che ripropone la tragedia classica in una nuova produzione dello Stabile in prima nazionale alle Fonderie Limone di Moncalieri.

Un ritratto della figura femminile protagonista interpretata da Orietta Notari a tutto tondo, per far capire come Medea possa arrivare a uccidere i propri figli  per vendicarsi sul marito. Dinamiche dell'animo umano che non conoscono età. 
 Una scenografia minima, atmosfere  e musiche contemporanee. Lo spettacolo resta in scena fino al 21 aprile.