Puglia
15 Settembre 2019 Aggiornato alle 20:37
Cronaca

Corruzione, indagato anche il pm Scimè

Il magistrato è accusato di aver ricevuto 75 mila euro dall'imprenditore Flavio D'Introno quando era in servizio a Trani
Credits © Tgr Puglia Procura di Trani
Procura di Trani
Spunta il nome di un altro magistrato nell'inchiesta su presunte tangenti in cambio di procedimenti penali favorevoli che ha portato all'arresto degli ex pm di Trani Nardi e Savasta. Mentre sulle rivelazioni di questi ultimi la Procura di Lecce ha chiesto l'incidente probatorio, i magistrati salentini contestano al magistrato di Trani Luigi Scimè, ora in servizio alla Corte d'Appello di Salerno, di aver ricevuto dall'imprenditore Flavio D'Introno 75 mila euro in relazione a quattro procedimenti penali. Il reato ipotizzato è di corruzione in concorso con i colleghi Savasta e Nardi. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca