Puglia
10 Aprile 2021 Aggiornato alle 20:22
Cronaca

Marittimo deceduto su una nave, si indaga per "morte bianca"

Il natante fermo al largo del Gargano si sospetta trasporti quarzo, minerale altamente tossico in determinate condizioni. A bordo della nave, ora sotto sequestro, gli interventi della la squadra speciale Nbc.
Credits © tgr Intervento delle Guardia Costiera
Intervento delle Guardia Costiera
La procura di Foggia sta indagando sulla morte di un marittimo avvenuta, ieri, a bordo di una nave che si trova al largo della costa garganica. Il natante, che e' stato sequestrato, pare che trasportasse del quarzo, un minerale che potrebbe essere pericoloso per la sua tossicita'. Da ieri a bordo della imbarcazione stanno operando i militari della Capitaneria di Porto di Manfredonia e i vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia; giunti a bordo dell'imbarcazione anche con la squadra Nbc, Nucleare biologica e chimica, l'equipe specializzata in interventi di tipo convenzionale che coinvolgono sostanze chimiche, biologiche e radiologiche. Gli inquirenti stanno indagando su una ipotesi di incidente sul lavoro e per capire se la vittima stesse lavorando seguendo tutte le prescrizioni previste dalla legge sui luoghi di lavoro.  

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca