Puglia
19 Febbraio 2020 Aggiornato alle 14:29
Cronaca

L'ex segretaria di Berlusconi "consegnai 10mila euro a Tarantini"

Ascoltata come testimone nel processo per induzione a mentire all'ex presidente del Consiglio, Marinella Brambilla ha parlato anche dei 30mila euro consegnati a Valter Lavitola
Credits © tgr Silvio Belusconi ex presidente del Consiglio
Silvio Belusconi ex presidente del Consiglio
 "Il presidente Berlusconi aiuta spesso le persone in difficolta', diede 10mila euro alla famiglia di Giampaolo Tarantini, tramite Valter Lavitola, perche' era in difficolta'". La segretaria dell'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, Marinella Brambilla, e' stata ascoltata come testimone nel corso del processo per induzione a mentire in corso a Bari. L'ex premier e' accusato di avere pagato l'imprenditore barese Giampaolo Tarantini affinche' mentisse ai pm che indagavano sulle feste con le escort a Palazzo Grazioli. La Brambilla, e' stata chiamata a deporre dalla pm Eugenia Pontassuglia, ha riferito di non sapere nulla delle cene e delle feste organizzate da Berlusconi. In merito alle donazioni di denaro a Tarantini, ha spiegato che fu lei direttamente a consegnare 30mila euro, in tre tranche e divisi in due buste contenenti ognuna 5mila euro, a Valter Lavitola. "Lavitola era molto insistente in questa richiesta - ha riferito - e il presidente era un po' infastidito ma mi disse ugualmente di procedere. Di solito erano i suoi ragionieri ad occuparsi delle questioni contabili ma in quella circostanza mi disse di prendere i soldi da una cassettina in cui custodiva del contante". Brambilla ha poi dichiarato che, ancora oggi, Berlusconi ha l'abitudine di aiutare persone in difficolta': "E' la persona piu' generosa che conosco".Il processo proseguira' il 20 marzo, con l'ascolto di altri quattro testimoni dell'accusa.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca