Puglia
19 Febbraio 2020 Aggiornato alle 14:16
Ambiente

Xylella, abbattuti 13 ulivi a Cisternino

Operazione sempre dolorosa, ammette l'Arif che ha proceduto all'eradicazione. Mediando con un gruppo di ambientalisti che si opponevano
Credits © Arif Cisternino
Cisternino
In un comunicato l'Arif Puglia fa sapere di aver proceduto all'eradicazione di 13 ulivi infetti nelle campagne di Cisternino. Il Commissario straordinario dell’Agenzia regionale Gennaro Ranieri e il sub Commissario Vitantonio Damiani, sono venuti a capo in poche ore di una situazione che si presentava piuttosto delicata, la notizia di 13 piante di ulivo infette e quindi da abbattere aveva richiamato da qualche giorno l’attenzione di alcuni esponenti di associazioni ambientaliste, che si erano radunati in zona, rallentando di fatto le operazioni di eradicazione. Tutto però si è risolto in breve tempo, grazie a un’opera di dialogo e di mediazione. Si è giunti infatti ad un accordo pacifico con i proprietari e con gli ambientalisti ed è stato possibile procedere all’eradicazione delle 13 piante infette.   

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Ambiente