Puglia
09 Agosto 2020 Aggiornato alle 19:39
Cronaca

ASL Bari, oltre 17 mila autosegnalazioni da zone a rischio

Dal 3 giugno una media giornaliera di 500 mail
di Vito Marinelli
Credits © Rai Non aumentano i ricoveri ospedalieri
Non aumentano i ricoveri ospedalieri
C'e' la possibilità di sottoporsi al tampone, anche restando nella propria auto, nel massimo della sicurezza. Gli operatori del Dipartimento di prevenzione della Asl Bari sono al lavoro per garantire massima sicurezza in questi mesi estivi ai cittadini pugliesi. Come stabilito dall'ultima disposizione del coordinamento emergenze della Regione, i soggetti che arrivano, o rientrano, in regione provenienti da zone particolarmente a rischio epidemiologico, ossia Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna o dall'estero, sono invitati ad auto segnalarsi alle strutture sanitarie. Per poi eventualmente eseguire il tampone su base volontaria. Al fine di gestire al meglio le segnalazioni, il Dipartimento di Prevenzione della Asl ha messo in piedi una efficiente struttura organizzativa che si avvale di un ambulatorio Covid free nella sede dell'ex Cto a Bari e in cinque postazioni di Drive in clinics tra Bari e provincia (Bari, Noicattaro, Altamura, Giovinazzo e Alberobello) dove è possibile eseguire il tampone direttamente in auto. ''Il monitoraggio epidemiologico sul territorio ha una importanza strategica in questa fase della pandemia - dichiara il direttore generale della Asl, Antonio Sanguedolce - ed è un obiettivo che il Dipartimento di prevenzione sta perseguendo attraverso una organizzazione puntuale e capillare di servizi e risorse''. "La concentrazione recente di alcuni casi positivi al Covid registrati in Puglia in soggetti provenienti da Bulgaria, Albania e Perù ha determinato l'opportunità di sollecitare l'auto segnalazione - spiega il direttore del Dipartimento di Prevenzione della ASL, Domenico Lagravinese- che ci permette, una volta raccolti i dati dell'utente, di prenotare ed eseguire su base volontaria il tampone orofaringeo''.  

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca