Puglia
24 Settembre 2020 Aggiornato alle 19:21
Politica & Istituzioni

Recovery Fund, Conte: "Taranto sarà oggetto di grande attenzione"

Il premier ai Genitori Tarantini: "Assolutamente inaccettabile che alla comunità tarantina sia prospettata una scelta tra diritto alla salute e diritto al lavoro. Sono due diritti che devono essere entrambi realizzati e perseguiti"
di Claudia Bruno
"Non vi sarà sfuggito che noi non consideriamo Taranto e la questione tarantina come riassumibile solo nella questione ex Ilva. Per noi la questione tarantina è molto più articolata e complessa. Credo che Taranto debba entrare a pieno diritto come una di quelle comunità che sarà oggetto di grandissima e primaria attenzione nel piano di 'Recovery' che andremo a finanziare a livello europeo". Così il premier Giuseppe Conte ieri sera a Ceglie Messapica (BR) incontrando i Genitori Tarantini insieme con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Mario Turco. Conte ha pure ricordato l'accelerazione data dal governo al Contratto istituzionale di sviluppo(Cis) in vigore da tempo: "E'in corso da tantissimi anni e ora abbiamo dato una accelerata incredibile. Abbiamo investito nel giro di pochi mesi oltre 400 milioni, dal centro storico al lungomare, stiamo progettando un acquario". "Questo - ha rilevato - ci favorirà" perché "quando andremo a realizzare la transizione energetica avremo chiaramente un esubero di lavatori e quindi vogliamo garantire anche il diritto al lavoro, non solo la tutela della sicurezza dei cittadini". Sulla vertenza Governo-AncelorMittal ha poi precisato: "Siamo ancora in una fase di negoziato perché Arcelor Mittal stava andando via, aveva comunicato e fatto pervenire un piano" in cui "anche alla luce della pandemia c'era la possibilità di venire meno agli impegni già assunti, o di dismettere".  

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Politica & Istituzioni