Puglia
22 Ottobre 2020 Aggiornato alle 19:45
Economia & Lavoro

Intesa Regione-Agea: Favorire gli olivicoltori per ricominciare a produrre

Un protocollo d'intesa per avviare tutte le misure d'attuazione del piano per la rigenerazione olivicola del suo territorio
Credits © Tgr Puglia olive
olive
Si tratta di uno strumento strategico che vale 300 milioni di euro, a favore di un'olivicoltura duramente colpita in questi anni dalla Xylella fastidiosa. Rapidita', trasparenza ed efficienza dei controlli dovranno essere le parole d'ordine al fine di mettere gli olivicoltori in condizione di ricominciare a produrre al piu' presto. "E' necessario - precisa il Presidente di Unaprol, David Granieri - semplificare i processi di domanda, di erogazione e di controllo degli aiuti, al momento esclusi dal protocollo d'intesa con Agea. Questo è tecnicamente possibile utilizzando i dati e le tecnologie già nella disponibilità dell'organismo pagatore che possono garantire la correttezza di esecuzione ed il monitoraggio, difficilmente realizzabili se non utilizzando i metodi avanzati di fotointerpretazione che le nuove tecnologie di intelligenza artificiale permettono. E' altrettanto necessario vigilare, in tutto il Paese - ha continuato Granieri - sulla costituzione di monopoli per la produzione e commercializzazione di varietà di olivo tolleranti/resistenti per evitare dannose speculazioni a danno agli olivicoltori e attuare tutti i controlli per assicurare la corretta messa a dimora delle piante per le quali è stato concesso il contributo e la successiva adozione di cure colturali che ne consentano l'attecchimento e lo sviluppo".

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Economia & Lavoro