Puglia
03 Ottobre 2022 Aggiornato alle 18:57
Turismo

Riconoscimento assegnato dalla Società chimica italiana

Chimico barese premiato per le ricerche sui biosensori enzimatici

Paolo Bollella, 33 anni, lavora a tempo determinato all'Università di Bari
Credits © tgr dipartimento chimica
dipartimento chimica
Paolo Bollella, 33 anni, ricercatore a tempo determinato in servizio nel dipartimento di Chimica dell'Università di Bari, ha vinto il premio Giovane Ricercatore 2022 della divisione di Chimica analitica della Società Chimica Italiana. Un successo - si evidenzia in una nota dell'Università - arrivato grazie alla "produttività scientifica di Bollella nell'ambito dei biosensori, con particolare riferimento agli studi che hanno portato all'individuazione di soluzioni innovative per il trasferimento elettronico diretto tra enzimi e superfici elettrodiche". Fino al dicembre 2020 Bollella è stato "research assistant professor" alla Clarkson University, nello stato di New York. Dopo il dottorato concluso nel 2017 ha svolto un periodo di ricerca nell'Università di Turku, in Finlandia. Dal 2018 collabora con il professor Evgeny Katz, uno dei massimi esperti nel settore dei biosensori enzimatici.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Turismo