Ong

Sbarcati a La Spezia ora verso Foggia. "Migranti come pacchi"

La protesta di Nicola Fratoianni, "imposti giorni e giorni di inutile navigazione supplementare ai minori della nave di Medici Senza frontiere"

Sbarcati a La Spezia ora verso Foggia. "Migranti come pacchi"
Tgr Puglia
La nave Geo Barents di Medici senza Frontiere

Quasi quattro giorni di navigazione ulteriore per raggiungere il porto di La Spezia, assegnato dal Viminale come porto sicuro alla Geo Barents, ma l'odissea dei minori migranti a bordo della nave di Medici senza frontiere non si è ancora conclusa. I minori, infatti, sono stati trasferiti a Foggia, 800 chilometri più a sud. La denuncia arriva dal segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni, parlamentare dell'Alleanza Verdi Sinistra. "Dopo giorni e giorni di inutile navigazione supplementare per raggiungere il porto di La Spezia, ora i minori che erano a bordo della nave di Medici senza Frontiere sono stati trasferiti di nuovo a sud, a Foggia. A 800 km di distanza", ha affermato Fratoianni. "Evidentemente per  qualcuno al Viminale non sono esseri umani da salvare, ma pacchi residuali da smistare. La banalità del male edizione 2023".