Bari

Sportello del centro antiviolenza nella sede Fiom: "Vogliamo sostenere le donne"

Sarà aperto ogni ultimo martedì del mese, dalle 15.30 alle 17.30

Sportello del centro antiviolenza nella sede Fiom: "Vogliamo sostenere le donne"
TGR Puglia
Violenza sulle donne

Nella sede barese della Fiom è stato istituito uno sportello di ascolto del Centro antiviolenza intitolato a Paola Labriola, gestito dall'associazione Giraffa. "Si tratta - spiega Cgil Puglia - del terzo sportello dopo quello di via Vico XII Modugno a Palese e quello della Casa delle donne del Mediterraneo, aperto nell'ambito del progetto Second life sostenuto dalla Fondazione con il Sud". L'obiettivo, evidenzia il sindacato, è "sostenere le donne vittime di violenza, prevenire forme di molestie sessuali nei luoghi di lavoro e promuovere una cultura rivolta al contrasto della violenza maschile sulle donne". Violenza, prosegue, "intesa in tutte le sue forme: verbale, psicologica, economica, fisica, sessuale e di stalking". L'istituzione dello sportello, dice ancora Cgil, "è un modo per dare seguito al contenuto del protocollo antiviolenza firmato il 28 novembre 2023 nella sede di Cgil Puglia tra Cgil Puglia, Uil Puglia, Confindustria Puglia, Anci Puglia, presidenza del Consiglio regionale della Puglia e Centri antiviolenza regionali, che si pone come obiettivo la costituzione di proposte e politiche partecipate tali da contrastare in maniera efficace la violenza maschile sulle donne". Lo sportello sarà aperto ogni ultimo martedì del mese, dalle 15.30 alle 17.30 e sarà guidato da Maria Chiara Addabbo, già operatrice di altri Cav.