Ad Andria il passaporto si richiede anche in ospedale

Prevista una postazione nel presidio fisso di polizia per agevolare cittadini che non possono recarsi in questura. Non si escludono soluzioni analoghe per altre situazioni di fragilità

Ad Andria il passaporto si richiede anche in ospedale
Ansa
ANSA

Richiedere il passaporto anche se si è ricoverati in ospedale oppure se in corsia si lavora. È quanto sarà possibile, a partire dalla prossima settimana, nel presidio fisso di polizia dell'ospedale Bonomo di Andria, inaugurato lo scorso 26 gennaio. Negli uffici sarà allestita una postazione dedicata a chi vuole richiedere o rinnovare il passaporto ed è ricoverato nella struttura ospedaliera, o è un familiare di un paziente oppure fa parte del personale sanitario. L'obiettivo è "facilitare le richieste dei degenti e di coloro che li assistono che sono impossibilitati a recarsi negli uffici della questura per il rilascio del documento di espatrio", fa sapere la polizia che nei giorni di Pasqua e Pasquetta ha registrato la presenza di un centinaio di utenti per la richiesta di rilascio del documento. "Non si esclude - evidenziano dalla questura - che analoghe soluzioni possano essere realizzate a breve anche per altre situazioni di fragilità". Inoltre, chi ha prenotazioni già fissate a lungo termine ha la possibilità di anticiparle in quanto sono disponibili "posti sulla agenda ordinaria delle prossime settimane". Per farlo però, è necessario cancellare l'appuntamento calendarizzato attraverso il portale www.passaportonline.it.