Bari

Il sindaco Decaro: "evitare recrudescenza". Forza Italia: "i clan imperversano"

Convocato per giovedì il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica

Il sindaco Decaro: "evitare recrudescenza". Forza Italia: "i clan imperversano"
Ansa
Il presidente dell'Anci, Antonio Decaro

Per il sindaco di Bari, Antonio Decaro, l'agguato di lunedì sera a Torre a Mare è “un fatto gravissimo, per le modalità con cui l’agguato si è consumato, per il fatto che la vittima è un esponente di spicco del clan Capriati e per le conseguenze che questo può generare”. Da martedì mattina, fa sapere il primo cittadino di Bari, attivati contatti con il Prefetto e il Questore perché “la città non può vivere nel terrore dell’attesa di un regolamento di conti tra clan” e “agire subito per bloccare qualsiasi potenziale recrudescenza”. Convocato per giovedì il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

A chiedere un intervento del governo è Forza Italia Bari, che si rivolge al vice ministro della giustizia Sisto, perché rappresenti “la grave situazione che affligge Bari al ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi”, accusando il sindaco Decaro di avere minimizzato il pericolo della criminalità barese. “Si smetta di nascondere la testa sotto la sabbia e non ci si illuda che sia possibile convivere con i 14 clan mafiosi che imperversano in Città”, esorta Forza Italia.