Bari

A Bari la carica dei 600 chef per la Festa Nazionale del Cuoco

Raduno di cuochi da tutte le regioni per promuovere l'enogastronomia italiana e spiegare il successo della cucina pugliese. La Puglia, terza meta in Italia per turismo culinario. I festeggiamenti per la Giornata mondiale della Pasta

Un Alberto Sordi e un Totò, che divorano spaghetti nelle celebri scene dei film “Un americano a Roma” e “Miseria e nobiltà” avrebbero saputo celebrare al meglio oggi la Giornata Mondiale della Pasta. 

Così come stanno facendo i seicento chef, provenienti da tutte le regioni d'Italia più sette delegazioni estere, che con cappello in testa e divisa bianca d'ordinanza partecipano alla Festa Nazionale del Cuoco, una tre giorni in Puglia, tra Bari, Trani, Castel del Monte, e Valle d'Itria, fatta di dibattiti, corsi ed esibizioni di cucina, organizzata dalla Federazione Nazionale Cuochi. Occasione ghiotta per promuovere il valore dell'enogastronomia italiana e spiegare il successo della cucina pugliese che ormai è salita sul podio del turismo enogastronomico in Italia, subito dopo la Sicilia e la Sardegna, come rivela il Rapporto sul turismo enogastronomico italiano 2023. 

Merito anche di una tradizione, fatta di artigianalità e genuinità, che non fa rima con le ultime frontiere dell'alimentazione. “Noi prendiamo una posizione netta e chiara”, avverte Salvatore Turturo, presidente Unione regionale cuochi di Puglia: "Siamo contrari agli alimenti alternativi, come le farine di insetto e la carne sintetica".
 

Nella tre giorni spazio ai temi della produzione e ristorazione sostenibili e della salubrità dei prodotti. Ma anche al ruolo cruciale della cucina al femminile. Per far sì che le donne non lavorino più solo dietro le quinte, ma in prima fila anche come chef. 

Né può mancare un omaggio a San Francesco protettore dei cuochi. A conferma che la gola non è affatto un peccato...

 

Nel servizio le voci di:

  • Salvatore Turturo, presidente Unione regionale cuochi di Puglia
  • Rocco Pozzulo, presidente Federazione Italiana Cuochi
  • Alessandra Baruzzi, coordinatrice nazionale Lady Chef