Occasioni e rimpianti, un ottimo Lecce ferma la Roma al Via del Mare

Finisce 0-0. Salentini più volte pericolosi, ma Falcone è decisivo e salva il risultato sulla conclusione di Aouar nella ripresa

Zero gol, tanti rimpianti per il Lecce che soprattutto nel primo tempo colleziona occasioni per andare in vantaggio. La Roma di De Rossi parte in attacco, con un calcio d'angolo insidioso che chiama in causa Falcone e con un tiro da fuori di Baldanzi che finisce di poco a lato. Ma poi è il Lecce ad aumentare il ritmo e a cercare la porta, con un'accelerazione di Gallo. Da qui è un crescendo: il portiere della Roma Svilar evita il ko prima sulla conclusione di Dorgu, poi su quella di Piccoli servito da Krstovic. Lo stesso Piccoli, pochi minuti più tardi, spreca ancora tirando alto. Il primo tempo si chiude però con un brivido: la Roma va vicinissima al vantaggio su punizione, con Angelino che spedisce il pallone sul palo. 
Partita viva anche nella ripresa: il Lecce prima si mangia un gol con Dorgu (la sua conclusione è fuori per un soffio), poi rischia tantissimo sul tiro ravvicinato di Aouar servito di tacco da El Shaarawy: Falcone salva i salentini, che ci provano ancora - fino alla fine - con Sansone a due passi dalla porta, e con un gran tiro da fuori di Oudin che colpisce la traversa. Questo l'ultimo guizzo della squadra di Gotti che, sospinta dal pubblico del Via del Mare, con un'ottima prestazione ferma la Roma e conquista un punto prezioso.