Un servizio gratuito per le donne in arrivo dall'Ucraina

Accoglienza profughi, psicologi in prima linea

Nel quartiere Marina di Cagliari sono a disposizione i locali della biblioteca

Accoglienza profughi, psicologi in prima linea
lcc
Una sala d'attesa

Un servizio gratuito di sostegno psicologico rivolto alle donne originarie dei Paesi coinvolti nella guerra in Ucraina e che vivono nel Cagliaritano. Lo promuove Amici dei Bambini, in collaborazione con le associazioni Genti de Mesu, Karalettura e La Malince. 

Il servizio sarà attivo presso i locali della biblioteca di via del Collegio 2 nel quartiere Marina il 7 e 21 aprile,  il 12 e 26 maggio, il 9 e 23 giugno. Dalle 15 alle 18. 

L' obiettivo di questa iniziativa è quella di offrire un aiuto solidale e reale, in maniera gratuita a donne che stanno subendo le terribili conseguenze della guerra, aiutandole tramite il supporto di una psicologa professionista ad elaborare le ferite emotive e i traumi subiti. Si può inviare una mail all'indirizzo: gentidemesu@gmail.com