La famiglia si rivolge al tribunale delle acque

Alluvione 2013, dopo nove anni nessuna giustizia per Tanzi

Il poliziotto morì in servizio nel crollo del ponte di Oliena

Alluvione 2013, dopo nove anni nessuna giustizia per Tanzi
ansa foto
Uno dei crolli del 2013


Da nove anni Annalisa Lai, rimasta vedova con due figli, attende giustizia per la morte del marito Luca Tanzi. Il poliziotto morì nel crollo del ponte di Oliena mentre il ciclone Cleopatra si abbatteva sulla Sardegna. Era la sera del 18 novembre del 2013. Ora i familiari della vittima si sono rivolti, oltre che al tribunale di Nuoro anche al tribunale delle acque pubbliche di Cagliari. La speranza è che venga fatta chiarezza su quali siano le responsabilità della Provincia, competente per la manutenzione di ponti e strade. Le richieste delle parti lese sono l'ammissione di responsabilità da parte dell'ente e il risarcimento del danno alle vittime e ai loro familiari.