Morto sul lavoro

L'autopsia sul corpo del giovane operaio

Proseguono le indagini dei carabinieri per ricostruire la dinamica dell'incidente

L'autopsia sul corpo del giovane operaio
Ansa
ANSA

La salma di Salvatore Piras è stata trasferita all'istituto di medicina legale per l'autopsia, come disposto dal sostituto procuratore di Sassari Lara Senatore. I carabinieri della stazione di Sorso e della compagnia di Porto Torres continuano a indagare per accertare eventuali responsabilità e ricostruire l'esatta dinamica della tragedia costata la vita all'operaio di Ossi che martedì avrebbe compiuto 23 anni.  

I militari hanno eseguito una serie di rilievi e acquisito i filmati delle telecamere di sorveglianza installate intorno al capannone dell'azienda di costruzioni teatro dell'incidente, nella zona artigianale della cittadina della romangia. Al lavoro anche gli ispettori dello Spresal che hanno sentito l'unico testimone presente quando il giovane è stato travolto dai telai di un ponteggio accatastati a ridosso di un muro. Il collega ha assistito al dramma che si è consumato in pochi attimi senza poter intervenire. 

Nel cortile del deposito, i due operai stavano caricando il materiale sul cassone di un camioncino. alcuni elementi metallici, una quindicina, sono piombati su Piras e l'hanno scaraventato contro la sponda del veicolo. il ragazzo è morto sul colpo.