economia e turismo

La Gallura riparte dalla nautica, settore trainante per l'isola

Inaugurata a Olbia la prima fiera della nautica della Sardegna. Un evento che stando alle stime attirerà oltre 15mila visitatori

La Gallura riparte dalla nautica, settore trainante per l'isola
Tgr Sardegna
Stand e barche

Una novantina gli stand a terra, 82 le imbarcazioni ormeggiate nelle banchine: dagli yacht ai gommoni fino ai grandi e lussuosi catamarani.
Cinque giorni di esposizione, con le visite dalle 10 alle 18 e dibattiti, e con la marina di Olbia che da oggi e fino a martedì prossimo sarà vetrina dei cantieri più noti e soprattutto delle eccellenze sarde.
Ben 62 le imprese del settore della cantieristica nautica solo nel distretto produttivo del Cipnes Gallura, il consorzio industriale del nord est che insieme alla regione ha promosso e sostenuto la prima fiera nautica della Sardegna.
Un evento molto atteso dagli addetti ai lavori ma che va oltre il concetto commerciale, puntando soprattutto alla promozione dell'isola.
 
Già tremila le prenotazione online e un numero di visitatori che- in considerazione del ponte del 25 aprile- potrebbe superare le 15mila presenze.
Una scommessa su un futuro legato alla blue economy, come la nautica da diporto che in Sardegna rappresenta un'economia sempre più in crescita, e dove la gallura primeggia con 9mila posti barca e con il 66percento dei posti in tutta l'isola riservati ai mega yacht.