Perseguitava Alessia Orro, arrestato stalker

L'uomo era già stato condannato tre anni fa. La pallavolista di Narbolia sui social:"Non abbiate paura di denunciare"

Perseguitava Alessia Orro, arrestato stalker
Ansa foto
Alessia Orro

Un impiegato di banca di 55 anni di Novara, Angelo Persico, è stato nuovamente arrestato, come tre anni fa, con la stessa l'accusa di stalking. Anche la sua vittima era sempre la stessa: la pallavolista della nazionale Alessia Orro, 23 anni, di Narbolia. Già nel 2019 l'uomo era infatti finito ai domiciliari con l'accusa di atti persecutori nei confronti della giocatrice che in quel periodo militava nella squadra di Busto Arsizio (Varese). Allora patteggiò una condanna a un anno e 8 mesi. Da anni il 55enne è ossessionato dall'atleta e convinto che sia, come ha spiegato, "la donna della sua vita".  "Ragazzi e ragazze non abbiate paura di denunciare, la violenza, in qualsiasi forma essa sia, non va assolutamente sottovalutata". Ha scritto la pallavolista sarda sui social  "Siate coraggiosi - ha aggiunto - perché io in prima persona so benissimo quanto possa essere difficile, soprattutto quando ti rendi conto che il passato potrebbe tornare nel presente, ma vi posso assicurare che sarebbe ancora più difficile affrontarlo da soli!"