Senza stipendio da due mesi, sit-in a Cagliari

La vertenza coinvolge settanta lavoratori del settore delle telecomunicazioni. L'azienda promette di pagare le retribuzioni entro fine mese

Senza stipendio da due mesi, sit-in a Cagliari
Tgr Sardegna
Sit-in a Cagliari

Senza stipendio da febbraio. E ora nuovo sciopero con presidio davanti all'assessorato regionale all'Industria. In ballo la retribuzione di settanta lavoratori delle aziende Mvm e Effe&C, con sede i San Sperate.
Operano nel settore delle telecomunicazioni, per conto di Tim e Open Fiber, e in quello elettrico, per conto di Enel distribuzione. "E' un settore che non ha problemi - spiega aMarco Mereu, Fiom Cgil dal sit-in davanti al palazzo in via XXIX Novembre a Cagliari.- il lavoro c'è, le commesse ci sono. E i dipendenti stanno andando al lavoro. Mancano però le retribuzioni. Abbiamo già protestato e messo in campo diverse iniziative. A fine marzo abbiamo anche parlato con l'azienda, ci dicono che sia un problema di liquidità. Ma i lavoratori non possono continuare ad andare avanti così". Una situazione di disagio e instabilità proprio alla vigilia-
spiegano i sindacati-  dei tanti investimenti che vedono anche la Sardegna protagonista nei vari piani sulla digitalizzazione e ammodernamento delle reti elettriche previsti dal Pnrr. Una delegazione di lavoratori è stata ricevuta negli uffici della Regione e dopo l'incontro l'azienda ha promesso che gli stipendi arriveranno entro fine mese.