Un percorso audiovisivo e musicale in cui sono racchiusi anni di storia

Stintino: con le festività pasquali riapre il museo della Tonnara, richiamo per i tanti visitatori

Luogo di cultura e tradizione: alla scoperta dell'antica pratica della pesca nel mediterraneo

Stintino: con le festività pasquali riapre il museo della Tonnara, richiamo per i tanti visitatori
Tgr Sardegna
Una delle sale espositive

Dopo due anni di incertezze e “aperture parziali” legate alla pandemia, il museo della Tonnara ha ripreso la sua piena attività, scegliendo così di riaccogliere i visitatori, proprio durante le festività pasquali.
Un luogo di cultura che conserva la memoria storica di Stintino e dell’antica pratica della pesca, con un percorso che tra immagini d’epoca, video, testimonianze, lasciti e donazioni è capace di raccontare le vicende della tonnara saline, dell'antico borgo dei pescatori e dell’isola dell’Asinara.
Da sei anni a occuparsi della sua gestione, insieme al comune, è il centro studi sulla civiltà del mare, associazione culturale attiva dal 1997 per la valorizzazione del golfo e del parco dell’Asinara, pronta a dar vita a una nuova e ricca programmazione tra eventi e visite didattiche aperte alle scolaresche.
Un richiamo per i tanti turisti soprattutto stranieri che già in questi giorni di primavera e festa stanno arrivando nel piccolo borgo di pescatori dove, stando alle previsioni, si preannuncia una stagione più che positiva per numeri di presenze e prenotazioni.